Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale napoli

sedia-2P1090902

Dott. Alessandro Iovane

 

 

PROBLEMI TRATTATI:
1)  Disturbi dell’Ansia
Ansia Generalizzata, Attacchi di Panico, Sintomi Ansiosi, Disturbo post-traumatico da stress, Ossessioni, Fobie, Stress.
2)  Disturbi dell’Umore
Depressione, Disforia, Distimia, Mania
3) Nevrosi
Fobie, Ossessioni, Insonnia, Paranoie, Paure varie.
4)  Disturbi e Problemi Sessuali
5)  Disturbi dell’Alimentazione
Bulimia, Obesità, Disturbo dell’Alimentazione non specificato, Anoressia Nervosa
6)  Disturbi di Personalità
Borderline, di Evitamento, di Dipendenza, Antisociale, Ossessivo Compulsivo (anche non di personalità)
7) Problemi di Dipendenza da Sostanze
Hascish, Cocaina, Marijuana, Alcol,Droghe Sintetiche
8) Disturbi e Problemi del Sonno
Insonnia, Difficoltà non specificate, Ipersonnia
Problemi e Disturbi Trattati
Psicoterapia Cognitivo Comportamentale
Studio Privato e Contatti
.cellulareposta-elettronic
CONTATTI
Per un appuntamento, un aiuto, un colloquio o per qualsiasi informazione contattare il Dott. Alessandro Iovane:      3334849609
dott.iovane@alice.it
Dott. Alessandro Iovane
sedia-2
PRESENTAZIONE:
Psicologo e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale. Laureato presso la Seconda Università degli Studi di Napoli. Iscritto all’Albo degli Psicologi della Regione Campania. Specializzato in Psicoterapia Cognitivo e Comportamentale, con il massimo dei voti, presso l’Istituto Skinner. Esercita la sua professione privatamente presso il suo studio di Napoli sito in via E. Alvino 79, al Vomero. Psicologo e Psicoterapeuta del poliambulatorio Ordine dei Cavalieri di Malta di Napoli.
Attualmente impegnato nel trattamento di molti Disturbi e problematiche (per sapere di quali problemi si occupa fai clik), dei disturbi della sfera dell’Ansia come Attacchi di Panico, Ossessioni e Fobie, e dell’Umore come Depressione, disturbi del comportamento alimentare come Bulimia, DCA e Anoressia Nervosa, uso di sostanze stupefacenti.
Ha pubblicato diversi articoli e discusso diverse tematiche riguardanti i problematiche individuali.
.psi
DESCRIZIONE DELLA PSICOTERAPIA COGNITIVO COMPORTAMENTALE
La psicoterapia cognitivo-comportamentale è una delle più diffuse psicoterapie per la terapia di diversi disturbi psicopatologici, in particolare dei disturbi dell’ansia e dell’umore.
Rappresenta lo sviluppo e l’integrazione delle terapie comportamentali e di quelle cognitiviste, e si pone in una posizione di sintesi degli approcci neocomportamentisti, della REBT (Rational-Emotive Behavior Therapy) di Albert Ellis e della terapia cognitiva classica di Aaron Beck, di cui cerca di integrare i principali aspetti funzionali.
Tale psicoterapia si basa sul cosiddetto “Modello A-B-C”, in cui B (Behaviour) è il comportamento target da modificare, A (Antecedente) è la situazione che porta il comportamento B ad essere agito, e C (Conseguente) è l’effetto che ottiene B. Il conseguente C ha un effetto di rinforzo sul Behaviour target B, causando il mantenimento del comportamento, anche se disfunzionale o problematico.
L’obiettivo del terapeuta cognitivo-comportamentale è di ridurre il comportamento di evitamento, facilitare un reframing cognitivo (ristrutturazione cognitiva) ed aiutare il paziente a sviluppare abilità di coping (la capacità di fronteggiare certe situazioni).
Per raggiungere questi obiettivi, una delle tecniche principali consiste nell’esposizione sistematica del paziente alla situazione temuta, per comprenderla ed indagarla “sul campo”. Quindi con questa terapia risulta possibile monitorare l’influenza dell’ambiente a fini correttivi, attuando una sorta di retroazione (feedback).
Questo può comportare:
  • Ristrutturare credenze “false” o auto-lesionistiche
  • Sviluppare l’abilità di parlare a sé stessi in modo positivo (self-talk positivo)
  • Sviluppare la capacità di sostituzione di pensieri negativi
  • Desensibilizzazione sistematica (usata principalmente per l’agorafobia e le fobie specifiche)
  • Fornire conoscenze specifiche al paziente che lo aiuteranno a fronteggiare le situazioni (per esempio se qualcuno soffre di attacchi di panico, gioverà l’informazione che le palpitazioni in sé stesse, anche se rapide e prolungate, sono del tutto innocue).
Al contrario delle prescrizioni mediche, l’efficacia della terapia cognitivo-comportamentale dipende da vari fattori soggettivi, come la competenza del terapeuta e la convinzione del soggetto. Oltre alla terapia convenzionale svolta “in studio”, tale indirizzo di psicoterapia prevede spesso anche dei compiti cognitivo-comportamentali che i pazienti possono svolgere a casa come parte integrante della loro terapia.
.cellulareposta-elettronic
CONTATTI
Per un appuntamento, un aiuto, un colloquio o per qualsiasi informazione contattare il Dott. Alessandro Iovane:     3334849609
dott.iovane@alice.it
Dott. Alessandro Iovane
Psicologo  e Psicoterapeuta del Poliambulatorio dei Cavalieri
dell’Ordine di Malta

Articoli recenti

Dott. Alessandro Iovane Disturbi dell’alimentazione

  LA BULIMIA E I DISTURBI ALIMENTARI   COS’ E’ ? La Bulimia è un Disturbo della Condotta Alimentare (DCA) caratterizzato da una serie di SINTOMI come: Ricorrenti Abbuffate →→cos’è un’abbuffata→ mangiare in un dato lasso di tempo una quantità di cibo indiscutibilmente maggiore di quella che la maggior parte della gente mangerebbe nello stesso … Leggi tutto Dott. Alessandro Iovane Disturbi dell’alimentazione

Altri articoli